Finanziamenti per progetti di ricerca e sviluppo per la riconversione dei processi produttivi nell’ambito dell’economia circolare.

Opportunità agevolative per favorire la transizione delle attività economiche verso un modello di economia circolare, finalizzata alla riconversione produttiva del tessuto industriale, come previsto dal Decreto crescita.

 

Il 15 luglio 2020 con Decreto del Ministero dello Sviluppo Economico sono stati definiti criteri, condizioni e procedure per la concessione e l’erogazione delle agevolazioni a sostegno di progetti di ricerca e sviluppo per la riconversione dei processi produttivi nell’ambito dell’economia circolare.

Possono beneficiare delle agevolazioni le Imprese ed i Centri di Ricerca che operano nel settore manifatturiero o dei servizi diretti alle imprese manifatturiere, anche in partenariato.

‍I progetti di ricerca industriale e sviluppo sperimentale devono essere di importo compreso tra 500 mila euro e 2 milioni di euro.

Per essere ammessi alle agevolazioni i progetti di ricerca e sviluppo devono:

  • essere realizzati nell’ambito di una o più unità locali ubicate nel territorio nazionale;
  • prevedere attività di ricerca e sviluppo finalizzate alla riconversione produttiva delle attività economiche;
  • realizzare nuovi prodotti, processi o servizi tramite lo sviluppo delle tecnologie abilitanti fondamentali (KETs).

È previsto un finanziamento agevolato ed un contributo alla spesa.

Il contributo alla spesa è del 20% per le imprese di micro e piccola dimensione, 15% per imprese di media dimensione e 10% per le grandi imprese.

Il Finanziamento agevolato è concesso alle imprese e ai centri di ricerca nella misura del 50% ed è concedibile in presenza di un finanziamento bancario associato concesso da una Banca finanziatrice.

Con decreto direttoriale 5 agosto 2020 sono stati stabiliti i termini e le modalità per la presentazione delle domande.

Dal 5 novembre 2020 le imprese potranno presentare, anche in forma congiunta, le domande.

La procedura di pre-compilazione delle domande e degli allegati sarà disponibile dal 26 ottobre 2020.

Le imprese dovranno allegare alla domanda, tra l’altro, l’attestazione di disponibilità alla concessione del finanziamento, prevista per l’accesso al FRI come specificato nel decreto direttoriale 5 agosto 2020.

 

 

Per ulteriori informazioni inviare una e-mail a info@riformed.it

 

in Eventi by