Dal Mise finanziamenti per sostenere progetti innovativi di ricerca industriale e sviluppo sperimentale sull’economia circolare.

E’ in corso di registrazione presso la Corte dei Conti un nuovo decreto del Ministero dello Sviluppo Economico che, con uno stanziamento di 210 milioni di euro, intende finanziare progetti di ricerca industriale e sviluppo sperimentale sull’economia circolare.

Le agevolazioni sono rivolte alle imprese ed ai centri di ricerca che operano nel settore manifatturiero o dei servizi diretti alle imprese manifatturiere.

Le agevolazioni sono concesse sotto forma di finanziamento agevolato entro il 50% dei costi ammissibili e sotto forma di contributo diretto alla spesa fino al 20% delle spese ammissibili.

I progetti di ricerca industriale e sviluppo sperimentale devono essere di importo compreso tra 500 mila euro e 2 milioni di euro.

Obiettivo del Mise è favorire la transizione delle attività economiche verso un modello di economia circolare, finalizzata alla riconversione produttiva del tessuto industriale, come previsto dal Decreto crescita.

Per essere ammessi alle agevolazioni i progetti di ricerca e sviluppo devono:

  • essere realizzati nell’ambito di una o più unità locali ubicate nel territorio nazionale;
  • prevedere attività di ricerca e sviluppo finalizzate alla riconversione produttiva delle attività economiche;
  • realizzare nuovi prodotti, processi o servizi tramite lo sviluppo delle tecnologie abilitanti fondamentali (KETs).

Per ulteriori informazioni inviare una email a info@riformed.it

in Bandi by